> Come conservare la birra

Come conservare la birra

La birra generalmente si beve "giovane", generalmente non necessita di processo di invecchiamento; la durata di una birra normale è solitamente dai 6 mesi a circa un anno e mezzo dalla produzione dopodiche la maggior parte delle birre cominciano a cambiare progressivamente profumi e aromi.
Le birre prodotte ad alta fermentazione e le birre alcoliche risultano essere un po’ più resistenti al tempo, infatti l’elevata alcolicità e la robusta luppolatura di alcune birre, rendono la birra in grado di mantenersi e di migliorare nel tempo, acquisendo sfumature di gusto e profumi più particolari e marcati.
Di solito le birre imbottigliate con tappo di sughero e vanno riposte ad invecchiare in cantina in posizione orizzontale con una leggera inclinazione verso l’alto mentre le bottiglie di birra con tappo a corona vanno poste in posizione verticale.

La birra, in quanto prodotto vivo, risente degli sbalzi di temperatura, dell' esposizione alla luce nel caso di birre con tappo di sughero anche di odori troppo forti, quindi il luogo ottimale per conservare la birra è sicuramente un luogo fresco e pulito, al riparo dalla luce, avendo cura di portarle alla giusta temperatura solo poco tempo prima di servirle.

Una volta aperta una bottiglia, l’ossigeno può incidere sul gusto della birra, pertanto a mio parere vale la pena di finirla anziche ritirarla in frigo per giorni. I fusti di spina, per la pressione della spillatura viene utilizzata l’anidride carbonica e non l’aria compressa.

 
 

Facebook

Twitter

Google Plus

YouTube

LinkedId