> Processi e fasi di produzione della birra

I processi e fasi di produzione della birra artigianale e della birra industriale

La birra è bevanda naturale al 100% , composta da 4 elementi principali attraverso alcune fasi di lavorazione :

  • preparazione del malto, principalmente malto d' orzo, ma si possono trovare malti preparati anche con percentuali di frumento, riso, mail, miglio, farro. segale. grano saraceno e avene. Tuttavia l' orzo distico rimane il cereale più utilizzato per produrre la birra.

    Nella prima fase di preparazione della birra, si prepara il malto d' orzo (frumento e cereali) accuratamente selezionato e ripulito, immesso in grosse vasche a macerare con acqua al 40/50 % (un etto di orzo deve diventare circa 140 grammi), cambiando l’acqua ogni 8/12 ore per evitare che ammuffiscano per almento 2 giorni.

    Al termine dei due giorni inizia la fase di germinazione dell' orzo, i grani vengono stesi su una superficie pulita ed arieggiata, ad una temperatura di 15 / 18 °C per circa 7/9 giorni, avendo cura rivoltare i chicchi d' orzo per favorire l' areazione ed evitare muffe.

    Quando le radichette raggiungono i 2/3 della grandezza del chicco d' orzo o pari alla sua lunghezza, si blocca la fase di germinazione (il prodotto della fase di germinazione prende il nome di orzo tallito o malto verde) ed inizia la fase di essicazione.

    Nella fase di essicamento viene ridotta l' umidita ad una temperatura di circa 40 °C in ambiente ventilato, rivoltando frequentemente i chicchi per 2 giorni.

    Terminata la fase di essicamento inizia la fase di tostatura, in cui vengono eliminate le radichette (da darebbero un sapore poco piacevole alla birra), il chicco d' orzo viene pulito e tostato ad una temperatura di 75/100 °C, l’umidità dell' orzo maltato scende al 4/5 %, per una durata di altri 2 giorni.

    Terminata le fasi di essicamento e tostatura in cui si formano gli aromi che conferiscono alla birra i sapori caratteristici, i chicchi d' orzo sono pronti per essere macinati grossolanamente ed iniziare la fase di ammostamento in cui il malto si trasforma in mosto.

  • ammostamento, cottura e aggiunta di luppolo. Nella fase di ammostamento, il cereale macinato miscelato con acqua calda che attiva gli enzini e gli amidi presenti nel malto si trasformano in zuccheri (maltosio). Durante la fase di ammostamento, il composto viene portato ad ebollizione e durante la cottura si effettua la luppolatura, con l' aggiunta al mosto di luppoli selezionati.
  • aggiunta del lievito, fermentazione principale e secondaria per la maturazione della birra. 

    Terminata la fase di ammostamento e di cottura, inizia la fase di fermentazione in cui il mosto viene raffreddato velocemente e portato a temperature idonee e si aggiunge il lievito.

    La fermentazione, si divide in due fasi : fermentazione principale e fermentazione secondaria per la maturazione della birra.

  • al termine della fermentazione, la birra è pronta per essere imbottigliata o infustata.
 
 

Facebook

Twitter

Google Plus

YouTube

LinkedId